Quali sono le nuove sfide per gli agricoltori italiani?

Una delle figure professionali che suscita maggiore fiducia in Italia è quella degli agricoltori (analisi Censis), particolarmente apprezzati dalla popolazione, grazie alla loro vicinanza ai bisogni ed alle aspettative dei consumatori.

Il settore agro-alimentare italiano, infatti, ha registrato negli ultimi mesi una forte crescita, segno del continuo apprezzamento dei prodotti alimentari Made in Italy, sempre più esportati sia all’interno che oltre i confini dell’Unione Europea, ma oggi si trova in un’era di evoluzione e ad affrontare nuove sfide.

L’importanza dei prodotti agricoli italiani è sottolineata, inoltre, dal numero di imprese agricole presenti sul territorio, e soprattutto al sud Italia, specializzate nella produzione di prodotti come ortaggi, frutta, vino e olio d’oliva. (AgroNotizie – Puglia, vola l’export agricolo nel primo semestre 2017)

Un tema caldo degli ultimi mesi per questo settore sono gli obblighi dettati dal decreto europeo che prevedono l’indicazione della provenienza del grano utilizzato per la produzione di pasta. Purtroppo tale imposizione ha evidenziato la carenza di alcuni prodotti italiani, come il grano, insufficiente a colmare la domanda del Paese.

La quantità di terreni coltivabili, infatti, non è illimitata e la nuova sfida che il settore dovrà affrontare, sarà legata all’innovazione tecnologica e all’agricoltura di precisione, una realtà sempre più performante, che grazie all’utilizzo di macchinari dotati di GPS e dei Big Data, permetterà di ottenere numerosi vantaggi, ad esempio:

  • Esaminare le colture
  • Individuare particolari patologie dei terreni
  • Registrare la fertilità dei suoli
  • Osservare i tassi di crescita (Agenda Digitale – Il futuro del cibo è nell’agricoltura 4.0: ecco gli scenari)

Dal momento che l’aumento delle superfici coltivabili non è plausibile, l’introduzione di questo tipo di agricoltura innovativa sembrerebbe essere la soluzione più adatta, assicurando profitti più elevati ai produttori, favorendo l’aumento dei prodotti e il miglioramento della loro qualità, riducendo notevolmente i costi e limitando i danni ambientali.

Gli investimenti nel settore agricolo, assumono quindi fondamentale importanza per il comparto agricolo italiano e di conseguenza per la crescita del Made in Italy alimentare.

Un futuro di crescita per il settore agricolo, sembrerebbe essere preventivato anche da una serie di agevolazioni del Governo. La Legge di Bilancio 2018, infatti, ha previsto importanti forme di sostegno per le imprese agricole, con una serie di incentivi riservati agli agricoltori che effettueranno investimenti finalizzati allo sviluppo aziendale (Guida Fisco – Bonus Agricoltori 2018: cos’è, come funzione, requisiti e durata).

NEWS CORRELATE

Regione Lombardia stanzia contributi a fondo perduto per l’agricoltura

La Regione Lombardia mette a disposizione € 2.958.966 per progetti di ricerca in campo agricolo e forestale a sostegno del settore agricoltura. La Regione Lombardia vuole sostenere ed incoraggiare la promozione dei processi di innovazione e la creazione di partnership tra i diversi attori della filiera. La richiesta di partecipazione può essere presentata singolarmente o … Continua

Macfrut, la vetrina internazionale dell’ortofrutta

Macfrut è la fiera internazionale del settore ortofrutticolo italiano che avrà luogo a Rimini Fiere dal 9 al 11 maggio. Rappresenta un settore in continua crescita che nel mercato italiano e internazionale è molto importante: si pensi al valore dell’export di questo settore che tocca i 5,1 miliardi di euro del 2017 (+ 2,5% rispetto … Continua

VINITALY 2018: SCOPRI CREDITO AGRICOLO!

Banca IFIS Impresa non poteva mancare all’appuntamento di Vinitaly 2018 (Verona, 15-18 aprile), International wine & spirits exhibition, il più grande salone al mondo per metri quadrati e presenze estere dedicato al settore del vino e dei distillati. All’interno dello stand, Padiglione F – Stand F5, potrete trovare gli esperti di Credito Agricolo che risponderanno alle vostre … Continua

ISMEA 2018: gli incentivi per gli agricoltori Junior

Il piatto forte delle politica creditizia a favore delle imprese agricole sarà il bando Ismea 2018, creato per favorire il primo insediamento in agricoltura dei giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni. Nelle prossime settimane, infatti, l’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare protrebbe rilasciare l’avviso per candidarsi. Queste agevolazioni … Continua

Come si automatizza la stalla?

Il grande balzo tecnologico degli ultimi anni ha coinvolto tutti i settori produttivi, compreso quello dell’agricoltura e dell’allevamento. Durante l’ultima edizione di Fieragricola si è registrato un picco di richieste per i robot di mungitura e tutti gli strumenti di automazione della stalla. L’aggiornamento tecnologico sarà possibile solo con importanti investimenti che richiederanno finanziamenti dedicati … Continua

L’anticipo PAC nel settore agricolo

L’importanza delle aziende agricole è riconosciuta dalle istituzioni ad ogni livello, ed è proprio per questo che le imprese che operano nel settore rurale sono destinatarie di agevolazioni da parte dell’Unione Europea. La Politica Agricola Comune, infatti, meglio conosciuta come PAC, mira a sostenere il reddito degli imprenditori agricoli e ad assicurare a tutti i … Continua